Airtable: un po’ Lotus Notes, un po’ Microsoft Access, in salsa 2.0

airtable-client

Sei un “power user“, abituato ad arrangiarti nelle distrazioni informatiche quotidiane? Hai nostalgia di strumenti come Lotus Notes e Microsoft Access? Se hai risposto “sì” ad entrambe le domande, dai un’occhiata a Airtable (“Spreadsheet, meet database“, il loro motto).

Airtable serve ad organizzare dati, di qualsiasi tipo, in modo semplice, intuitivo. Si costruiscono tabelle definendo, contestualmente, i tipi di dati che le popoleranno; si creano relazioni tra di esse (campi/chiavi) e le interfacce (form/viste) che verranno esposte tramite i molteplici client disponibili (web browser, app mobile, app desktop).

Vi è la possibilità, inoltre, di connettere il proprio DB a fonti dati/servizi esterni (linkedin, facebook, slack, etc.) e di estenderne l’utilizzo ad altri utenti.

Airtable offre una serie di template interessanti, già pronti all’uso, e un livello di accesso gratuito, ottimi per chi deve iniziare ad utilizzarlo.

Pronti a gestire -in autonomia- la vostra libreria, un piccolo CRM, un tool di project management, le vostre finanze, un calendario editoriale… ed altro ancora?



Also published on Medium.

Rispondi