StartupBlink, le pagine gialle per startup, coworking, mentors, freelance e acceleratori.

StartupBlink

Ci si sguazza, letteralmente. Su StartupBlink ci si registra per segnalare la propria iniziativa personale (freelance) o imprenditoriale (startup), oppure per dare un’occhiata -in molti casi ispiratrice- a cosa succede di bello là fuori.

Come dalle parti di Milano, ad esempio, dove scopro:

  • BatSharing, una app nata per unificare l’accesso ai vari servizi di car-sharing;
  • yiM (Your Italian Mom), servizio a disposizione dello straniero che vuole imparare a cucinare come mamma (la tua);
  • Tanaza, che trasforma il vostro access point wifi in uno strumento di marketing e vendita;
  • eVeryride, che rispetto alla simile BatSharing aggiunge l’intermodalità, con il BikeSharing;
  • RobinGoods, per scovare le offerte nascoste nelle vicinanze (geo).

E molte altre ancora (quasi 65.000 startup registrate fino ad ora).