Io li odio i nazisti dell’Illinois

Pubblicato Etichettato come Cattivik, Life, What?!?

Oggi pomeriggio ho chiamato al telefono Mauro Moretti, amministratore delegato di Trenitalia, per manifestare il mio pacato disappunto su quanto accadutomi oggi. Più di un’ora su strade innevate, all’alba, per raggiungere la stazione di Piacenza e scoprire che il Frecciarossa per Roma era stato cancellato (non me lo potevate dire/scrivere/cinguettare prima?).

Mauro, lo chiamo così -ormai siamo intimi, perfetta aplomb, si è voluto scusare “a modo suo“, così: “Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero… rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C’è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio!