E il signor Brambilla se la fece sotto dalla paura

All’anagrafe Brambilla Umberto, da Ristrutturate di Sopra, Padania. Guardato in cagnesco dall’orgoglioso popolo padano, ieri sera a Bergamo. Il leader maximo Umberto Bossi aveva appena chiesto scusa ai militanti perché “i danni sono stati fatti da chi porta il mio nome”.

Una cimice di nome Maria.

Dal Corriere: <<“Bossi ha spiegato che «un paio di mesi fa» la sua segretaria al ministero si è insospettita perché «troppa gente sapeva quello che avevo detto solo a lei». Così sono stati fatti dei controlli «e hanno trovato una cimice nel mio ufficio al ministero e diverse nella mia casa di Roma»>>.