Apple iPhone: era davvero ora?

iphone

Apple ha annunciato ieri l’attesissimo iPhone; già ne parlano tutti bene, pur non avendolo ancora visto. Giovy ed i suoi lettori ne fanno quasi una questione di principio: fiducia ad Apple, a prescindere. Non me ne voglia lui, non me ne vogliano gli altri: è vero, Apple ha -se vogliamo- rivoluzionato il mondo della musica (e della fruizione della stessa) con iPod e iTunes. Trovo invece eccessivo, ma sarò contento di essere smentito quando potrò provare il giocattolino di persona, il “j’adore” di un sistema ux-like ancora solo ‘foto ed elenco caratteristiche’ (anche se quei sensori che ruotano il contenuto del display quando si ruota il telefono, che spengono il display quando avvicini l’apparecchio all’orecchio e che regolano la luminosità del display in base alla luminosità dell’ambiene in cui ci si trova, fanno ‘impazzire’ anche me). Un’ultima considerazione, o meglio speranza, sull’uscita del iPhone da queste parti: che i ragazzi di Steve Jobs diano un’occhiata anche alla fonia europea 3G e 3,5G. E modulo GPS integrato no?!?