Bisogna fare le proprie esperienze

Perché formano, ti fanno maturare e si diventa grandi. Ecco perché non sono intervenuto quando i quattro giovanotti italiani, freschi di corso alla “The cat is on the table Old British School”, sono saliti sul treno sbagliato per Farringdon. Mi sono invece goduto il gentile indigeno, bombetta ed ombrello, che non sapeva più cosa fare per spiegare che non era quello il treno giusto (imparare l’antica arte del gesticolare, a volte, potrebbe aiutare).