Inaugurata la stagione delle “partenze intelligenti”

No, non quella dell’andar in riviera, ma non importa.

Sveglia fissata all’alba, voglio viaggiare al fresco ed arrivare prima degli altri. Tutto il necessario, forse più, è già pronto da giorni, ricontrollato ieri sera, precisione certosina, prima di cadere tra le braccia di Morfeo.

Driiin, driii…stop: sono più veloce della campana. Mi alzo, rapida toeletta, caffè corto e biscottino, in piedi: par di vedere Pina con l’Ugo ragioniere. E via, si parte!

Per strada nessuno, arrivo a destinazione. Solo. L’accoglienza è calorosa, su di me un ammasso di attenzioni, sul mio mezzo delicate carezze, pioggia di colori, esplosione di sentimenti.

Sì, stamattina sono andato a far lavare la macchina. Dopo mesi. E pioveva. Sgrunt!

Post tags