Il mondo è più piccolo, il mondo non è cambiato.

La stazione sembra ancora quella di quando, quasi vent’anni fa, ci misi piede l’ultima volta. Uno sguardo ai binari, stanchi ma sempre loro, retti e paralleli. C’è il bar, lo stesso bar. La sala d’attesa mostra qualche mano di bianco in più; l’orologio segna l’ora esatta, così come probabilmente ha continuato a fare in quest’ultimi quattro lustri. C’è un sottopasso, […]

Qualcuno volò… giù dal finestrino.

Ce ne sarebbe a sufficienza, anzi in abbondanza, per scriverci un trattato socio-antropologico; sto parlando degli avventori del Frecciarossa (sempre loro, sempre lui, insomma noi). Oggi “m’è toccato” il capodelegazione -portava in gita una decina fra amici e amiche- che, appena salito a Firenze, cercando di dar prova delle proprie capacità organizzative, mi pregava -tono […]