Ottanta Cessesimi spesi bene.

Pubblicato Etichettato come Cattivik, Life, What?!?

Si narra di evacuazioni di massa, sedute fiume ed ingorghi vari. Installare i tornelli all’ingresso? Una scelta obbligata. Che poi si paga, profumatamente, ben 80 centesimi di euro a colpo. Nel retro, però, il solito ‘Welcome to Italy my Little Japanese” (aka, sporchissimo cesso). Succede alla Stazione Termini di Roma.