A confronto il Poltergeist è roba da bambini

Inviterei il signor Giacobbo, e se gradisce anche Raz D’unCan, a venire ad indagare da queste parti; un mistero inspiegabile, un rebus molto intricato, un caso irrisolto. C’è un luogo magico, pieno di mistero, che ancora al giorno d’oggi -oramai da tempo immemore- suscita le curiosità dei più illustri indagatori dell’occulto. Un luogo dove gli elementi, di solito coppie, inizialmente distinguibili per assonanza cromatica, si fondono con altri elementi, per poi mescolarsi, perdersi e non riuscire più a ritornare alla formazione originale. Più passa il tempo, poi, e più la situazione diventa intricata, il mistero irrisolvibile, la situazione inspiegabile. Attivissimo è avvisato, e nominato d’ufficio a garante delle investigazioni dei due esimi di cui sopra. Ah, quasi dimenticavo. Sto parlando dei miei poveri calzini, finiti nelle fauci del cassetto della biancheria.